A chiunque può capitare di avere sporcizia all’interno dello scarico del lavello in cucina a causa dei residui, spesso organici ma non solo, depositati nel corso del tempo. Questi sono 3 segnali inequivocabili che indicano la presenza di sporcizia incastrata nelle tubature del lavello in cucina.

Senti degli olezzi fastidiosi

La comparsa di un olezzo fastidioso è tra i principali segnali di una ostruzione di sporcizia nel lavello della tua cucina. Lo sporco che si deposita nel lavandino è molto probabilmente formato da parti organiche come residui di cibo come le briciole e il grasso che nel corso del tempo fermentano e marciscono. I batteri attaccano tutte le parti organiche producendo odori e effluvi sgradevoli.

Diverse persone pensano si trattasse degli avanzi in frigorifero, di qualcosa incastrato dietro ai fornelli, un qualche animaletto morto e chissà che altro quando invece era solo questione di scarichi ostruiti da liberare con un valido servizio di autospurgo a Roma con canal jet.

Avverti dei rumori e gorgoglii strani

Se ogni volta che usi il lavello e fai scendere l’acqua nello scarico, avvertì uno strano rumore di gorgoglio, significa che la tubatura è ricca di sporco che impedisce il passaggio del liquido. Il rumore è provocato dall’acqua che passa lentamente nella tubatura facendo risalire bolle d’aria.

Noti che l’acqua scende lentamente

A proposito di acqua che scende nello scarico, è evidente che quando l’acqua scende lentamente nello scarico, significa che la tubatura ha un diametro ridotto per colpa dello sporco. Soprattutto se usi il lavandino senza troppe attenzioni, lo sporco si deposita all’interno fino a restringere via via lo spazio.

Se noti che il liquido ci mette tanto a scendere e magari avverti anche uno strano rumore come un gorgoglio, non c’è tempo da perdere perché manca davvero poco prima che lo scarico si blocchi del tutto. È il momento di richiedere un valido servizio di autospurgo a Roma con canal jet che andrebbe richiesto una volta l’anno se hai un pozzo nero o una fossa biologica.

 

Di Grey