Il letto ortopedico è un tipo di letto particolare che ha delle caratteristiche ben precise legate a necessità sanitarie e di cura. È la soluzione adottata in tutti gli ospedali e centri di cura per ogni genere di paziente. Tuttavia, si usa anche per le persone anziane e con difficoltà di deambulazione. Vediamo allora di capire quali sono le caratteristiche principali di un letto ortopedico.

Come è fatto il letto ortopedico

Il letto ortopedico si caratterizza principalmente per avere una struttura movibile che si può modificare, anche solo temporaneamente. In pratica, si può aprire e muovere per permettere un migliore spostamento di uno, o addirittura, più parti del corpo. Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.noleggioarticoliortopedici.it

Quali parti si muovono

Forse chi non è mai stato ricoverato nemmeno una notte in un ospedale potrebbe non sapere come è fatto un letto di questo tipo. La parte centrale ha una struttura snodata in più punti che permettono movimenti separati. Ogni segmento si può alzare o abbassare in base alle esigenze. Vale a dire che il materasso si può piegare a un’angolazione precisa.

Senza che il paziente si debba minimamente muovere, si trova in una posizione seduta, semi seduta, con il busto disteso e le gambe alzate in base a quello che serve.

Perché alzare il busto o le gambe

È possibile sollevare la schiena oppure la zona della gambe. Inoltre, si possono sollevare sia la zona alta che bassa del corpo. Sollevare la parte della schiena è molto comodo nel momento in cui il paziente è sveglio e ha bisogno di mangiare, ad esempio. Invece, occorre sollevare la zona delle gambe per assumere una cosiddetta posizione di scarico. In sostanza, il peso non grava più sulle gambe, evitando problemi quali piaghe da decubito, scarsa circolazione, trombosi venosa e così via.

Inoltre, il letto ortopedico è utilissimo per gli operatori sanitari che devono, ad esempio, cambiare le lenzuola, cambiare e lavare il paziente costretto a letto senza nemmeno farlo alzare, fatto inoltre non sempre possibile.

Di Grey